FRANCO CRACOLICI - MEDICO AGOPUNTORE

Direttore della Scuola di Agopuntura Tradizionale Cinese della Città di Firenze. E' docente di Medicina Tradizionale Cinese presso l’Univesita’ di Medicina di Siena,  l’Universita’ Giuseppe Marconi di Roma e  l’Universita’ di Medicina di Firenze, insegna presso l'università di Pavie e docente in varie scuole private del territorio nazionale. Dal 1992 ad oggi è Direttore e  docente di medicina tradizionale cinese e Agopuntura c/o Scuola di Agopuntura di Firenze e dal 1991 esercita attivita’ ambulatoriale continuativa presso lo studio di via Crispi 14, Firenze. Insegna oncologia integrata all'Università Marconi, Tutor di Agopuntura presso l'Ospedale di Medicina Integrata di Pitigliano. Vicepresidente FISA (Federazione Italiana Società Agopuntura) e delegato della stessa ai rapporti FNOMCEO (Fed. Nazionale Ordine dei Medici) è Membro Esecutivo WFAS (World Federation of Acupuncture Societies). Responsabile Toscana SIPNEI (Societa’ Italiana psico-neuro-endocrino-immunologia). Responsabile Tavolo Agopuntura ARTOI (Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate): condiviso con Giuseppe Lupi. Presidente FISTQ (Federazione Italiana Scuole Tuina e Qigong), Membro Esecutivo Nazionale SIPNEI

  Scarica il Curriculum  - Visualizza il profilo di Franco Cracolici


L’attività del Centro di Medicina Integrata dell’ospedale Petruccioli di Pitigliano è iniziata nel febbraio 2011; prevede l’utilizzo della medicina ufficiale in maniera integrata con le medicine complementari normate dalla Regione Toscana (agopuntura, omeopatia, fitoterapia) nella cura di alcune patologie come patologie respiratorie, gastrointestinali, dermatologiche, allergie, asma, malattie reumatiche, negli esiti di traumi e di ictus, nell’ambito della riabilitazione ortopedica e neurologica, dolore cronico, per contenere gli effetti collaterali della chemioterapia in oncologia e nelle cure palliative.

l ospedale di pitigliano 572

 Ecco un video  per condividere con gli  operatori sanitari l'attività del Centro e le modalità dell'approccio interdisciplinare alla cura dei cittadini